INTERBREVETTI BOLOGNA

Brevetto Estero

Un brevetto italiano, per invenzione industriale o per modello di utilità, offre naturalmente una tutela limitata all'ambito dei confini territoriali dello Stato Italiano.

Per allargare la tutela all'estero è necessario estendere la domanda di brevetto italiana, depositando corrispondenti domande di brevetto nei Paesi nei quali si ha interesse ad acquisire il diritto di sfruttamento in esclusiva sull'invenzione.

Tali domande possono essere depositate entro 12 mesi dalla data di deposito della corrispondente domanda di brevetto italiana, con possibilità di rivendicare il diritto di priorità di quest'ultima. Ciò è possibile per i Paesi aderenti alla Convenzione di Parigi ed al W.T.O. (World Trade Organisation), praticamente tutti i Paesi maggiormente industrializzati.

L'estensione in priorità consente di ricondurre la data di validità delle domande di brevetto oggetto dell'estensione alla data di deposito della corrispondente domanda italiana.

La procedura di estensione può essere effettuata singolarmente per ciascun Paese, oppure seguendo le procedure di concessione unificate secondo le principali convenzioni internazionali in materia di brevetti: il Brevetto Europeo ed il Brevetto Internazionale PCT.

La procedura di estensione singolarizzata, rispetto alle procedure unificate, può diventare molto costosa e difficoltosa in quanto nella maggior parte dei Paesi esteri la concessione di un brevetto è subordinata all’esecuzione di una ricerca internazionale di anteriorità ed alla successiva esecuzione di un esame di anteriorità da parte degli Uffici Brevetti nazionali.

Share by: